Archivi Tag: shoes

martedì, 09 gennaio 2018 09:00

LE NUOVE SNEAKERS “JESSE” A PITTI UOMO FIRENZE



Uno scatto. Un salto. Un allungo. Un sorriso. Untitled2

Alle Olimpiadi del 1936, in soli sei giorni, Jesse Owens riscrisse la Storia dello Sport entrando nella leggenda.
A Berlino, davanti ad Adolf Hitler.

Un’impresa incredibile, con un comune filo conduttore: dei piedi fatati, veloci come Mercurio, il messaggero degli dei.

image004

Da questi guizzi vincenti, dalla terra della pista olimpica graffiata dai balzi leggiadri e dal sacro furore di Owens, è scaturita la scintilla di Fabi Shoes, l’omaggio devoto e dovuto a quel piede mitologico.

Le nuove sneakers “Jesse” sono il risultato ultimo e fiore all’occhiello di un progetto nato tre anni fa, e Pitti Immagine Uomo 2018 il punto di partenza ideale per presentarle.L’estetica e i colori – sia in pelle che in camoscio – rimandano a quei ricordi polverosi e memorabili: un classico sportivo di lusso con tutte le qualità di grande pregio delle Flex Goodyear, reso possibile grazie alla lavorazione brevettata dei 102 passaggi.

Untitled23

Delle sneakers comode, semplici come le umili origini di Jesse Owens da cui hanno preso in prestito il nome, ma eleganti come la corsa eterea del nativo dell’Alabama.

Un legame con l’atleta afroamericano che s’intreccia nel profondo delle cuciture e dei pellami, robusti e morbidi in quanto indispensabili per la costruzione reverse, un’antica lavorazione adottata per non mostrare la cucitura esterna e per rendere la calzatura più impermeabile.
image008

Cure e attenzione ai dettagli che rendono la scarpa ancor più preziosa e assolutamente inconfondibile, come la suola in gomma Vibram Gumlite poggiata su un sottile strato di cuoio che avrebbe fatto comodo persino a Jesse, negli anni Trenta.

Una creatura fatta di pelle, lacci e gomma per competere su tutte le superfici, ispirata anche da quello che lo storyteller italiano per eccellenza Federico Buffa ha raccontato su una delle figure più simboliche del Novecento, tanto da portarlo a teatro.
Perchè, tra le tante cose “ha mostrato che un atleta come lui non era mai nato.” 

A James Cleveland Owens, per tutti Jesse, abbiamo detto grazie così.

martedì, 02 gennaio 2018 13:19

Dalle piante facciamo colori naturali

La terra ed il paesaggio in cui viviamo nutre le nostre idee e la nostra fantasia; creatività, inventiva, armonia e impresa provengono dalla nostra terra, dalle mani dell’ uomo e dalla sua cultura.

Qui alla Fabi siamo traiamo sempre ispirazione dai colori che ci circondano, dai fenomeni fisici e chimici con cui siamo cresciuti e di cui ci nutriamo quotidianamente. I colori della nostra terra sono unici.

Abbiamo iniziato a ragionare su idee nuove e a un progetto unico nel suo genere, che ha come elementi portanti l’innovazione nel nostro lavoro e la salvaguardia dell’ ambiente: preservare il mondo botanico e la biodiversità.

Massimo Baldini ci ha mostrato l’arte dell’estrazione del colore dalle piante, e ci siamo fatti contagiare dall’idea di essere i primi a lavorare con i colori naturali sulle calzature, affidando preziose ampolle ai nostri Maestri.

venerdì, 22 dicembre 2017 12:17

Breakfast (and outfits) at FABI – Parte 2

 
 
I film che hanno segnato la Storia…e gli outfit di FABI – Secondo Episodio

L’immaginario femminile occidentale delle ultime quattro-cinque generazioni è stato segnato per sempre da quella semplice scena in “Colazione da Tiffany”: Audrey Hepburn, semplicemente divina, in quel suo abitino nero senza maniche, lo sguardo addormentato coperto dagli occhialoni neri, il famigerato cornetto sgranocchiato in una mano e il caffè nell’altra, la vetrina più chic della Fifth Avenue…e uno scrittore affascinante da fare innamorare.
Da quel 1961 le camerette delle donne di qualsiasi età continuano a popolarsi di poster, foto e riproduzioni di quel momento iconico, sognando quell’istante, immaginando di vestire e camminare proprio come Lei.

Noi di FABI abbiamo seguito ispirazioni come questa per legare ai nostri outfit alcuni titoli altrettanto memorabili, fantasticando sui personaggi più celebri del Cinema con le nostre creazioni addosso…e perchè no, pure Voi. Seguiteci, in questo secondo episodio di Breakfast (& outfit) at FABI…
 
FOR WOMEN
 
_1025e7c77c2f522ea6513bc33b19ad6b139045e4c54bc74e53_pimgpsh_fullsize_distr

1) Inspired by “Il favoloso mondo di Amélie”

Il colore del sole al mattino del cappotto in lana, le linee aderenti al corpo di jeans e dolcevita, i nostri stivaletti da trekking sbarazzini e allegri: il mosaico estetico perfetto per chi sogna ad occhi aperti ogni giorno della propria Vita. Questa combinazione di tessuti e stringhe appartiene alle inguaribili ottimiste, quelle che percepiscono la Gioia nel Presente e fremono per le avventure del Domani. Come nel favoloso mondo di Amélie Poulain, dipinta dal suo papà-regista Jean Pierre Jeunet come noi tutti vorremmo essere raccontati: tra le strade di Parigi o Milano, ballando con sconosciuti o inseguendo le nuvole.

“Prendete due persone normali di sesso opposto, fate credere a ciascuno che l’altro lo trova irresistibile e lasciateli cuocere a fuoco lento. Funziona sempre.”

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

2) Inspired by “Only God Forgives”_18ee15eb6e5a11130a9b5f7ee8040326c33cb46270325a79e3_pimgpsh_fullsize_distr

Donne che amano, donne che odiano. Donne che bramano il potere, donne che comandano. Tutte, con diverse gradazioni del grigio del nostro cappottino e le sfumature dei nostri pantaloni stretch, sono affascinanti e pericolose, non solo per gli altri ma anche per loro stesse: lo è la madre di Ryan Gosling nel provocatorio film del danese Nicolas Winding Refn, ma non solo. La sua Fine, epica, violenta, ma raffinata come il tacco delle nostre “Must Eve” in pelle, dovrebbe servire da monito: solo Dio perdona la mancanza di saggezza, da non confondere con l’autorità. La seconda è dura, senza curve, mentre la prima è sinuosa ed elegante, senza tempo.

“Qualunque cosa accada, tenete gli occhi chiusi”
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 _b93e000ad28864d921252b6f1ea2096519d70b507995420d31_pimgpsh_fullsize_distr
 
 
FOR MEN

3) Inspired by “Match Point”

Tra i tanti modi per aggraziarsi l’umore degli Dei, noi abbiamo pensato ad un mix di semplicità, comfort ed eleganza: jeans e pullover in cachemire “sotto”, cappotto di lana blu e anfibi Barracuda “sopra”, con il fascinoso e machiavellico Chris Wilton del “Match Point” di Woody Allen in testa. Fortuna e talento, entrambi essenziali nel controllo delle cose, quando uniti alla competizione danno vita alla più naturale tra le seduzioni.

“A volte in una partita la palla colpisce il nastro e per un attimo può andare oltre o tornare indietro. Con un po’ di fortuna va oltre e allora si vince.”
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
4) Inspired by “True Detective”_4bb218f5f45de849cfa9f2ebc26bba9d629e48803f02f7e9d8_pimgpsh_fullsize_distr

Esiste persona più intrigante, disincantata e misteriosa di Rusty Cole, il detective protagonista della prima stagione di “True Detective”? Probabilmente no. Un carisma che nasce da una fusione piuttosto rara di intelligenza, sarcasmo e stile: idee e parole fuoriescono dalla mente unendosi all’estetica con cui vengono presentate dal loro creatore, nel nostro caso contraddistinta da colori scuri e avvolgenti, dal dolcevita, i pantaloni e la giacca tutti in lana agli essenziali stivaletti Barracuda.

“Credo che ti sbagli…sul cielo stellato. Una volta c’era solo l’oscurità. Se me lo chiedessi, ti direi che la luce sta vincendo.”

mercoledì, 13 dicembre 2017 22:46

Breakfast (and outfits) at FABI – Parte 1



 

I film che hanno segnato la Storia…e gli outfit di FABI – Primo Episodio

L’immaginario femminile occidentale delle ultime quattro-cinque generazioni è stato segnato per sempre da quella semplice scena in “Colazione da Tiffany”: Audrey Hepburn, semplicemente divina, in quel suo abitino nero senza maniche, lo sguardo addormentato coperto dagli occhialoni neri, il famigerato cornetto sgranocchiato in una mano e il caffè nell’altra, la vetrina più chic della Fifth Avenue…e uno scrittore affascinante da fare innamorare.
Da quel 1961 le camerette delle donne di qualsiasi età continuano a popolarsi di poster, foto e riproduzioni di quel momento iconico, sognando quell’istante, immaginando di vestire e camminare proprio come Lei.

Noi di FABI abbiamo seguito ispirazioni come questa per legare ai nostri outfit alcuni titoli altrettanto memorabili, fantasticando sui personaggi più celebri del Cinema con le nostre creazioni addosso…e perchè no, pure Voi. Seguiteci, in questo primo episodio di Breakfast (& outfit) at FABI…

1) Inspired by “Breakfast at Tiffany’s” Tiffany

E iniziamo proprio da questo monumento filmico al romanticismo, alla fragilità umana e ovviamente all’eleganza, che nella presentazione dell’outfit relativo abbiamo descritto come “La ricerca della perfezione è di per sé fonte d’ammirazione, un magnete tra le sublimi scenografie autunnali del suo regno, la Quinta Strada a New York City.” 

Impossibile rimanere impassibili davanti a un cappotto bianco con strass e paillettes così simile a quello con cui Holly Golightly faceva girare tutti sulla Quinta Strada, così come alla sinuosità delle curve degli stivali in cuoio, il loro raffinatissimo color panna, l’abitino in viscosa bianco senza maniche…una delle tasche interne nasconde un bigliettino con le citazioni della Hepburn, nel caso incontraste il vostro colpo di fulmine lungo la strada: “Non si può dare il proprio cuore a una creatura selvatica: più le si vuole bene, più diventa ribelle.” – ricordateglielo bene…e poi girate l’angolo, spesso le migliori tra le Risposte si trovano in una brioches alla crema chantilly e un caffè bollente.


























_0efd110fafa782f120ff2c691fe8a2629556ecbc40ad44e917_pimgpsh_fullsize_distr2) Inspired by “American Beauty”

Atmosfere e scenografie molto diverse, ma composizione finale altrettanto fascinosa, l’Annette Bening del film premio Oscar “American Beauty” è una di quelle donne di successo che vorrebbe sempre farsi trovare pronta ed impeccabile ad ogni occasione, dalla sveglia mattutina al gala con le amiche.
Un’impresa molto difficile, forse sarebbe meglio dunque seguire l’esempio del figlio, regista autodidatta che si commuove nel guardare le foglie mosse dal vento che le fa danzare.
Rimanere abbagliati dalla Bellezza della vita, senza tenersi tutto stretto, lasciando fluire il Mondo come la pioggia, è dunque un bel consiglio che abbiamo provato a darVi unendo al nostro piumino in lana e shearling uno dei nostri film degli anni Novanta preferiti, quelli dove con delle sneaker Barracuda Urban-Chic ai piedi, un dolcevita nero e dei semplici pantaloni grigi sareste uscite di casa con il sorriso di chi ha afferrato un nuovo significato delle Cose che ci circondano.

“È una gran cosa quando realizzi di avere ancora l’abilità di sorprenderti. Ti fa chiedere cos’altro puoi fare che ti sei dimenticato.”

giovedì, 11 maggio 2017 14:35

ELEGANZA ETNICA DAL SAPORE TROPICAL

Linee pulite ed eleganti si fondono in uno splendido binomio con la tenacia e la forza  di una fibra che arriva direttamente dalla calda e ridente Africa Tropicale, stiamo parlando della rafia, dall’aspetto lucido, leggero ma resistente, che si sviluppa su calzature elegantissime e fresche creando un risultato stupefacente.

Fabi presenta per la nuova collezione SS17 ballerine, mocassini, decolté e sandali dal tratto italiano che incontrano stampe cocco e materiali pregiati di riferimento etnico, questa unione di forme e materiali hanno sdoganato molto un’estetica che troppo  spesso associamo al mondo marittimo e alla spiaggia, il risultato che si ottiene è un mood fresco ed estivo ma dal sapore urbano.

Se volete conoscere e prendere appieno questa estetica raffinata e fresca, non esitate a visitare la nostra boutique online.

13 14

TOP